Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Le nuove Specifiche Tecniche in materia di attestazioni di conformità nel PCT

20 gennaio 2016 -
Le nuove Specifiche Tecniche in materia di attestazioni di conformità nel PCT

ABSTRACT

Il Decreto Legge 27.06.2015, n. 83, convertito in Legge 06.08.2015, n. 132, ha fortemente innovato la disciplina delle attestazioni di conformità, in tema di processo telematico civile. In particolare, il citato Decreto ha novellato il Decreto Legge 18.10.2012, n. 179, introducendovi gli articoli 16decies e 16undecies, al fine di regolare casi e forme delle attestazioni di conformità. Nel fare ciò, ha prescritto l’adozione di apposite specifiche tecniche, giunte ad emanazione e pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 07.01.2016.

 

Sommario: 1. Le novità introdotte dal Decreto Legge 83/2015; 2. Il contenuto delle Specifiche Tecniche aggiornate; 3. Conclusioni.

1. Le novità introdotte dal Decreto Legge 183/2015

La manovra estiva del 2015 ha portato, tra le altre cose, una regolamentazione delle attestazioni di conformità nel Processo Civile Telematico molto puntuale.

Nello specifico, essa è recata dagli articoli 16decies e 16undecies del Decreto Legge 18.10.2012, n. 179: il primo disciplina il potere di certificazione in caso di deposito della copia informatica di un originale analogico, il secondo le modalità delle attestazioni di conformità.

Per l’esattezza, così recita l’articolo 16undecies:

«1.  Quando   l’attestazione   di   conformità   prevista   dalle disposizioni della presente sezione, dal codice di procedura civile  dalla legge 21 gennaio  1994,  n.  53,  si  riferisce  ad  una  copia analogica, l’attestazione stessa è apposta  in  calce  o  a  margine della  copia  o  su  foglio  separato,  che   sia   pero’   congiunto materialmente alla medesima.

2. Quando l’attestazione di conformità si riferisce ad  una  copi informatica, l’attestazione stessa è apposta nel medesimo  documento informatico.

3. Nel caso previsto dal comma  2,  l’attestazione  di  conformità può alternativamente essere  apposta  su  un  documento  informatico separato e l’individuazione della copia cui  si  riferisce  ha  luogo esclusivamente  secondo  le  modalità  stabilite  nelle   specifiche tecniche  stabilite  dal  responsabile  per  i  sistemi   informativi automatizzati del Ministero della giustizia. Se la copia  informatica è destinata alla notifica, l’attestazione di conformità è inserita nella relazione di notificazione.

3-bis. I soggetti di  cui  all’articolo  16-decies,  comma  1,  che compiono le attestazioni di conformità previste  dalle  disposizioni della presente sezione, dal codice di procedura civile e dalla  legge 21 gennaio 1994, n. 53, sono considerati pubblici ufficiali  ad  ogni effetto

Come si evince dalla lettura della disposizione, quanto interessa ai fini della trattazione è riportato nel comma 3, ove si stabilisce, in sostanza, che per individuare la copia informatica che si attesta conforme in un file separato, si rende necessario seguire le prescrizioni delle specifiche tecniche della DGSIA.

Articolo pubblicato in: New technology, Procedura civile


About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2019

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it