Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Omessa sottoscrizione dell’offerta tecnica ed esclusione dalle procedure di gara per l’affidamento di appalti pubblici; panoramica degli orientamenti giurisprudenziali

13 dicembre 2016 -
Omessa sottoscrizione dell’offerta tecnica ed esclusione dalle procedure di gara per l’affidamento di appalti pubblici; panoramica degli orientamenti giurisprudenziali

La sentenza del TAR Lazio

La recente sentenza n. 11092 del 09.11.2016 del TAR Lazio, sede di Roma, resa dalla sezione III quater, offre lo spunto per operare delle brevi riflessioni sugli orientamenti della giurisprudenza amministrativa in ordine alle conseguenze da riconnettere all’omessa sottoscrizione dell’offerta tecnica ed ad altre criticità, che si possono riscontrare nella prassi applicativa, relative all’offerta medesima.

Con la richiamata pronuncia, il giudice amministrativo, in estrema sintesi, ha annullato, su ricorso di un offerente risultato non affidatario, il provvedimento di aggiudicazione definitiva di una procedura di gara, indetta dall’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini in vigenza del decreto legislativo n. 163 del 2006, da aggiudicarsi con il criterio previsto dall’articolo 83 di detto atto normativo, per l’affidamento del “servizio di noleggio e lavaggio della biancheria e di tutti gli effetti tessili (lenzuola, coperte, materassi, guanciali, vestiario e divise del personale etc.) nonché fornitura di T.N.T. non sterile e di teleria e capi sterili per camera operatoria necessari a soddisfare le esigenze residenziali/alberghiere e le attività sanitarie” dell’Azienda Ospedaliera.

Fra le molteplici ed articolate censure mosse dal ricorrente all’operato della stazione appaltante l’unica ritenuta meritevole di accoglimento dal TAR adito è stata quella, formulata in sede di motivi aggiunti a seguito di accesso documentale, relativa alla mancata sottoscrizione dell’offerta tecnica e, in particolare, di alcuni allegati di essa, contenenti l’elencazione degli articoli offerti con la descrizione, mediante schede tecniche, delle caratteristiche degli stessi e del processo di sterilizzazione impiegato dall’offerente.

A fronte di tale rilievo la stazione appaltante e l’impresa aggiudicataria, pur non contestando il fatto storico, risultante per tabulas, dell’omessa sottoscrizione di alcuni documenti dell’offerta tecnica, hanno concordemente dedotto che la  sottoscrizione, da apporre peraltro sull’ultima pagina, fosse prevista dal bando di gara unicamente per l’offerta economica e non anche per quella tecnica, evidenziando contestualmente come tale carenza presentasse, in ogni caso,  carattere inessenziale e risultasse suscettibile di sanatoria mediante ricorso all’istituto del soccorso istruttorio.

A fronte delle rammentate prospettazioni difensive il TAR ha assunto, con ampi richiami alla giurisprudenza del Consiglio di Stato (sentenze nn. 5547 del 2008, 528 del 2011, 3669 del 2012 e 727 del 2013), una posizione estremamente rigorosa, evidenziando come la sottoscrizione dell’offerta tecnica si configuri, nel nostro ordinamento giuridico, come lo strumento mediante il quale l’autore fa propria la dichiarazione contenuta nel documento, essendo finalizzata a renderne nota la paternità ed a vincolare l’autore alla manifestazione di volontà in esso contenuta.

In altri termini la sottoscrizione dell’offerta tecnica risponde all’esigenza di assicurare provenienza, serietà, affidabilità e insostituibilità dell’offerta e costituisce elemento essenziale per la sua ammissibilità, sia sotto il profilo formale che sotto quello sostanziale, potendosi solo ad essa riconnettere gli effetti dell’offerta come dichiarazione di volontà volta alla costituzione di un rapporto giuridico.

La mancanza della sottoscrizione inficia, pertanto, la validità e la ricevibilità della manifestazione di volontà contenuta nell’offerta senza che sia necessaria, ai fini dell’esclusione, una espressa previsione della lex specialis, né appare possibile equiparare, dal punto di vista dell’efficacia giuridica, la sottoscrizione dell’offerta all’apposizione della controfirma sui lembi sigillati della busta che la contiene.



About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2017

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it