Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Quale regolamentazione per i riders?

12 luglio 2018 -
Quale regolamentazione per i riders?

Il 13 luglio a Milano un seminario organizzato da Adapt e Ibl

 

Venerdì 13 luglio si terrà a Milano un seminario organizzato da Adapt e Ibl dal titolo Quale regolamentazione per i riders? Nell'occasione verranno presentati due paper sul tema: il primo di Emanuele Dagnino (Research fellow, Adapt); il secondo di Francesco Del Prato (Fellow, Istituto Bruno Leoni) e di Carlo Stagnaro (Direttore Osservatorio Economia Digitale, Istituto Bruno Leoni). Insieme agli autori interverrà Emmanuele Massagli (Presidente, Adapt). L'incontro, con inizio alle ore 10, si terrà presso la sede di Milano dell'Istituto Bruno Leoni (Piazza Castello 23).

 

Il paper di Dagnino, partendo dalle iniziative legislative in materia di lavoro da piattaforma presentate durante la scorsa legislatura, affronta il tema delle possibili opzioni di intervento normativo per la regolazione del fenomeno della gig o on-demand economy. Vagliate le diverse proposte e ricondotte a diversi orientamenti di politica del diritto (del lavoro) e ricollegandosi alle teorie relative ad universalità e selettività nell'allocazione delle tutele, viene presentata la posizione dell'autore rispetto a possibili interventi che sappiano coniugare i diversi interessi in gioco e rispondere alle peculiarità del modello economico.

 

Il lavoro di Del Prato e Stagnaro affronta invece il tema dei rapporti tra i riders (e altri fornitori di servizi) e le piattaforme dal punto di vista dell'economia e dell'organizzazione industriale. La tesi di fondo è che le piattaforme non vadano interpretate come imprese verticalmente integrate, ma come mercati a due versanti che consentono la conclusione di scambi grazie alla radicale riduzione dei costi di transazione. Naturalmente questo non significa che ai lavoratori non vadano riconosciute forme di tutela, ma esse vanno disegnate per un contesto di sviluppo dell'economia digitale e non possono essere ricondotti ai vecchi di relazioni industriali. Il paper offre anche una descrizione quantitativa del fenomeno delle piattaforme peer to peer in Italia.

 

Per iscriversi e partecipare al seminario cliccare QUI.



About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2018

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it