Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

Bilancio - Tribunale di Milano: il rapporto proporzionale fra perdita taciuta e perdita totale rileva ai fini dell’esclusione della responsabilità degli amministratori

13 aprile 2017 -
Bilancio - Tribunale di Milano: il rapporto proporzionale fra perdita taciuta e perdita totale rileva ai fini dell’esclusione della responsabilità degli amministratori

Secondo quanto stabilito dal Tribunale di Milano, uno scarto di 11 mila euro fra situazione patrimoniale presentata all’assemblea e valore effettivo del patrimonio, a fronte di una perdita di oltre un milione, è da considerarsi una prova del tutto insufficiente ai fini della contestazione di comunicazioni sociali false e dolose.

Il collegio ha conseguentemente ricondotto il comportamento delle parti attrici alla fattispecie della lite temeraria e alle corrispondenti sanzioni, secondo quanto previsto dall’articolo 96 del Codice di Procedura Civile.

 

Aumento di capitale non giustificato

Nel caso di specie il giudice di primo grado ha rigettato la domanda degli attori, soci di una S.R.L. successivamente dichiarata fallita, i quali avevano citato in giudizio gli ex amministratori della medesima società lamentando di essere stati indotti a sottoscrivere un aumento di capitale sulla scorta di informazioni false ricevute in merito alle condizioni del patrimonio sociale.

In particolare gli attori avevano denunciato che in occasione dell’assemblea convocata straordinariamente per sottoscrivere l’aumento di capitale non era ancora stato discusso, né tantomeno approvato, il bilancio di esercizio per l’anno precedente.

I soci avevano contestato che la perdita a loro comunicata era “significativamente inferiore a quella effettiva”, aggiungendo poi, come espressamente affermato in un relazione redatta dal loro consulente commercialista, che era “ragionevole ipotizzare che il patrimonio netto fosse stato artificiosamente tenuto al di sopra del minimo legale solo al fine di indurre i soci a sottoscrivere l’aumento di capitale”. Dichiaravano inoltre di essere stati tenuti all’oscuro del fatto che in sei mesi la gestione aveva prodotto oltre un milione di perdite, consumando completamente il patrimonio netto.



About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2017

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it