Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Ispettorato Nazionale del Lavoro: emanata circolare per il recupero delle retribuzione e delle contribuzioni negli appalti illeciti

20 luglio 2018 -
Ispettorato Nazionale del Lavoro: emanata circolare per il recupero delle retribuzione e delle contribuzioni negli appalti illeciti

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato una circolare in cui, al fine di assicurare uniformità di comportamento da parte degli organi accertatori, ha fornito una serie di indicazioni di carattere operativo, condivise con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con l’INPS e con l’INAIL, valide per gli accertamenti futuri e per quelli non ancora definiti, in relazione alle ipotesi di appalti non genuini in cui siano riscontrate inadempienze retributive e contributive nei confronti dei lavorati impiegati nell’esecuzione dell’appalto.

La circolare si sofferma preliminarmente sul regime sanzionatorio della fattispecie illecita di appalto irregolare (privo dei requisiti di cui all’articolo 29, comma 1, del Decreto Legislativo n. 276/2003), punita dall’articolo 18, comma 5-bis, del Decreto Legislativo n. 276/2003 con una sanzione amministrativa di euro 50 per ogni lavoratore occupato e per ogni giornata di lavoro sia nei confronti dell’appaltatore che nei confronti del committente/utilizzatore.

Sul piano dei recuperi contributivi e retributivi connessi all’accertamento di un appalto illecito, nella circolare si evidenzia come, contrariamente a quanto previsto dalla disciplina previgente di cui alla Legge n. 1369/1960, la costituzione del rapporto di lavoro tra lavoratore e utilizzatore sia automatica, ma subordinata all’esercizio dell’azione giudiziaria di cui all’articolo 414 del Codice di Procedura Civile.

Da ciò discende che, con riferimento alle inadempienze retributive, in assenza della costituzione del rapporto di lavoro in capo all’utilizzatore per effetto della mancata proposizione della domanda da parte del lavoratore, “il provvedimento di diffida accertativa potrà essere adottato esclusivamente nei confronti dello pseudo appaltatore”.

Al contrario, sul piano del recupero contributivo, il rapporto previdenziale intercorrente tra datore di lavoro ed Ente previdenziale, la cui fonte è nella legge, presuppone esclusivamente l’instaurazione di fatto di un rapporto di lavoro, non essendo condizionato alla stipula di un atto di natura negoziale tra le parti private o alla scelta del lavoratore di adire l’Autorità Giudiziaria per il riconoscimento del rapporto di lavoro in capo all’utilizzatore.



About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2018

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it