Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Notifica - Tribunale di Lecce: improcedibile l’opposizione a decreto ingiuntivo se manca la prova dell’avvenuta notifica

19 luglio 2018 -
Notifica - Tribunale di Lecce: improcedibile l’opposizione a decreto ingiuntivo se manca la prova dell’avvenuta notifica

È improcedibile il giudizio di opposizione a Decreto Ingiuntivo se manca la prova dell’avvenuta notifica del ricorso in opposizione al creditore.

La costituzione dell’opposto non sana l’inesistenza della notifica.  

Sono questi i principi affermati dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Lecce con sentenza 03/07/18 n. 2437.

 

Il caso

Il Tribunale del Lavoro salentino, chiamato a pronunciarsi su un’opposizione a Decreto Ingiuntivo per crediti retributivi, si è soffermato sulle differenze che intercorrono tra la nullità e l’inesistenza della notifica, rimarcando le conseguenze derivanti dalla mancata notifica dell’atto di opposizione al creditore convenuto.

Nello specifico, un lavoratore si era rivolto in sede monitoria al Tribunale del Lavoro di Lecce per ottenere la condanna della sua ex Società datrice al pagamento delle retribuzioni maturate e non corrisposte.

La Società debitrice, dopo aver ricevuto la notifica del Decreto Ingiuntivo, proponeva opposizione avverso lo stesso, omettendo, però, di notificare il ricorso in opposizione al creditore opposto.

Quest’ultimo, appreso dell’avvenuta opposizione e pur in assenza della dovuta notifica, si costituiva comunque in giudizio per censurare il carattere dilatorio dell’opposizione e la temerarietà della lite avviata dalla Società opponente.

 

La decisione

Il Giudice del Lavoro, ascoltate le parti e verificata la mancata di prova dell’avvenuta notifica, introitava il giudizio in Camera di Consiglio all’udienza di comparizione, statuendo l’improcedibilità dell’opposizione.

Nel rito di opposizione, infatti, ai sensi dell’art. 645 c.p.c., l’atto di opposizione deve essere notificato alla controparte per consentire la valida instaurazione del contraddittorio e la trasformazione del procedimento monitorio in un ordinario processo di cognizione.

In assenza della ridetta notifica, il semplice deposito di un atto di opposizione a decreto ingiuntivo non notificato alla controparte si rivela insufficiente a introdurre validamente un giudizio oppositorio, imponendo una declaratoria di improcedibilità del giudizio senza alcuna possibilità di concessione di un nuovo termine per la rinotifica e senza che a nulla possa rilevare l’eventuale costituzione del creditore opposto.



About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2018

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it