Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Del Rio. Un Indice ragionato del Corpus Juris Civilis

07 maggio 2018 -

Miscellanea Scriptorum Universi Iuris Civilis duobus tomis distincta.

Del Rio Martin Antonio

Stampato da Apud Samuelem Crispinum, Lugduni, 1606

In 4° antico | cm 24 x 16

Sono 2 tomi in un vol. di: 8 cc-nn. 1016 colonne-num.; 16 cc-nn. 864 col-num.

Cartoncino antico rustico rimontato.

Non comune indice ragionato del Corpus Juris Civilis che per Libro e Titolo rimanda ai principali autori che se ne sono occupati, il Tomo I esamina le Pandette, il Tomo II° il Codice, le Novelle, i Libri Feudorum e le Istituzioni.

 

Note sull’opera

Sparse leggere bruniture, tarletti al margine inf. interno bianco di poche carte.

 

Note sull’autore

Del Rio Martin Antonio

Gesuita fiammingo di origini spagnole nato ad Anversa nel 1551 e morto a Lovanio nel 1608. Studiò a Parigi, Douai, Lovanio (dove fu allievo di Giusto Lipsio) e infine a Salamanca, dove si addottorò in diritto nel 1574, rientrando quindi nelle Fiandre. Nonostante fosse ben avviato alla carriera politica, nel 1580 decise di entrare nell’ordine dei gesuiti (fece il noviziato a Valladolid per poi spostarsi di nuovo a Lovanio). Insegnò filosofia, teologia morale e Sacre Scritture a Douai, Liegi, Lovanio, Graz e Salamanca. Grande erudito, pubblicò opere di carattere storico, teologico, controversistico ed esegetico, tra le quali un importante commento al Cantico dei Cantici. Deve molta della sua fama al trattato demonologico Disquisitionum magicarum libri sex (Lovanio, 1599-1600; poi più volte ristampato). L’opera fu attaccata da Girolamo Tartarotti nel Congresso notturno delle lammie (1749).

[Proposte della Libreria Giuridica Bonfanti di Bonfanti Luigi per i lettori di Filodiritto]

About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2018

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it