Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto.

Welcome kit in omaggio

Prof. Duccio Zanchi

Responsabile del servizio Legale di uno dei primi gruppi banca­ri italiani, e docente di Diritto del Trust presso il Dipartimen­to di Studi Aziendali e Giuridici dell’Università degli Studi di Sie­na.

Autore di circa trenta pubbli­cazioni in materia di trust, ha svolto attività di docenza in vari master presso le Università di Genova, Milano (SDA Bocconi) e Siena.

Relatore abituale a convegni in materia, è socio e Legale Accreditato de Il Trust in Italia, full member di STEP e Membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Il Trust, Possesionis Libertate Fide Foedus, Lugano, CH.

Attualmente ricopre il ruolo di of counsel presso Ughi e Nunziante.

Articoli dell'autore

  • 30 maggio 2017 -Azione revocatoria (articolo 2901 del codice civile) e trust

    Il ricorso al trust per finalità manifestamente elusive determina l’accoglimento della totalità delle domande di revocatoria proposte, con effetti negativi sull’istituto del trust in generale.

  • 31 ottobre 2016 -Spunti di riflessione sul concetto di debolezza e sui mezzi per farvi fronte

    Il punto di partenza di questa analisi -  che non è esaustiva e non prende deliberatamente in esame le categorie economicamente più disagiate - muove da una ricognizione sui contorni della categoria del “soggetto debole”.

  • 18 febbraio 2016 -Cenni di finanza islamica e trust

    I trusts conformi alla Sharia hanno conosciuto di recente un aumento di popolarità sottolineato dalla creazione di leggi sul trust in Dubai e in Bahrain, nel 2007, anche se giurisdizioni straniere, come Jersey e Guernsey, continuano a costituire una scelta ricorrente per chi voglia creare e amministrare trust di questo genere...

  • 08 febbraio 2016 -Cautele nella redazione di atti di trust

    La tecnica redazionale di un atto è materia lasciata alla capacità di chi deve stilarlo. A questo proposito, il lavoro svolto dal prof. Lupoi con il suo formulario ha fatto scuola e la grandissima parte di atti che si leggono lo hanno, più o meno pedissequamente, recepito senza però considerare che esso può rivelarsi uno strumento insidioso nelle mani di chi, non avendo la necessaria padronanza della materia, si limiti così a ricopiare acriticamente le clausole riprodotte il cui impiego deve essere, al contrario ampiamente ponderato...

  • 22 gennaio 2016 -Gli ultimi interventi della Cassazione in materia di trust

    L'Autore intende occuparsi degli interventi della Cassazione sul trust nel secondo semestre del 2015. Più precisamente, si tratta delle tre sentenze dalla sezione tributaria della Cassazione Civile le n. 25480, 25478 e 25479, tutte del 18 dicembre con le quali la Suprema Corte, ha affermato che  non solo l’atto istitutivo di un trust, ma anche gli apporti che vengano effettuati contestualmente o nel corso del tempo, scontano le imposte di registro, ipotecarie e catastali in misura fissa atteso che “solo l’attribuzione al beneficiario può considerarsi, nel trust, il fatto suscettibile di manifestare il presupposto dell’imposta sul trasferimento di ricchezza”...

  • 12 ottobre 2015 -Considerazioni circa la tecnica redazionale degli atti di trust

    Il trust, secondo quanto prevede la Convenzione dell’Aja, deve essere disciplinato dalla legge di un paese che conosca il trust, pena la mancata applicazione della Convenzione stessa, con conseguente impossibilità di ottenere l’effetto segregativo tipico. Secondo l’articolo 5 della Convenzione, infatti, “la Convenzione non si applica qualora la legge specificata al capitolo II non preveda l’istituto del trust o la categoria di trust in questione”…

  • 04 settembre 2015 -Trust under fire

    In materia di Trust, il secondo trimestre del 2015 non ha dato luogo a pronunce così numerose, significative o “rivoluzionarie” quali quelle che avevano caratterizzato i primi tre mesi dell’anno in corso. Se si escludono alcune sentenze che trattato di fattispecie particolari, in questo secondo trimestre si possono individuare due filoni ben precisi…

  • 15 luglio 2015 -Trust: una sentenza che offre molti spunti di riflessione

    La sentenza del Tribunale di Monza conferma il nuovo principio emerso nelle ormai note ordinanze della Sezione tributaria della Cassazione che, sulla base di una lettura dell’articolo 2 della Convenzione, non riconoscono il trust autodichiarato come trust rientrante nell’ambito previsionale della Convenzione stessa…

  • 25 maggio 2015 -Trust - trust liquidatorio

    La recente Sentenza del Tribunale di Cremona del 9 gennaio 2015, si segnala per l’accurata  analisi dell’atto di trust posta in essere dall’estensore…

  • 15 maggio 2015 -Trust: a proposito di nullità, simulazione e revocatoria

    Tre recentissime pronunce delle corti di merito in materia di trust, hanno riportato l’attenzione su un tema che merita di essere monitorato con attenzione, anche nell’ottica di delineare il corretto ambito di utilizzo di questo istituto…

  • 14 aprile 2015 -Trust under fire

    Questi primi mesi del 2015 hanno visto un insolito numero di pronunce in materia di trust…

About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2018

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Capitale sociale: 10.000,00 i.v.
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it