Norme Redazionali

Norme Redazionali

Se sei un Aspirante Autore o un Autore di Filodiritto, nella pagina Collaborazioni trovi le regole generali per la collaborazione. 

Di seguito il decalogo delle regole redazionali, che, se non rispettate, potranno ritardare e/o precludere la pubblicazione del contributo.

Materia
+

specificare la materia di riferimento a cui si propone di associare il contributo tra  diritto, economia, politica e società, medicina, scienza, storia, innovazione, e altre materie (cultura, sport, spettacolo, ecc.) e indicare 4-5 tag, ossia parole chiave che descrivano l’oggetto rendendo possibile la classificazione e la ricerca di informazioni;

Titolo
+

suggerire un titolo, preferibilmente di carattere divulgativo-giornalistico e tale da generare interesse (non superiore a 80 caratteri, spazi inclusi). Eventualmente può essere anche previsto un sottotitolo che invece può avere natura più tecnica;

Abstract
+

corredare il contributo di un breve abstract in italiano e possibilmente inglese  (non superiore a 500 caratteri, spazi inclusi);

Paragrafi
+

suddividere l’articolo in paragrafi, numerati e dotati di un titolo, anche questo possibilmente non strettamente tecnico;

Abbreviazioni
+

per rispetto di coloro che possono non essere avvezzi al linguaggio tecnico giuridico, economico, finanziario, medico, ecc., evitare le abbreviazioni. Una volta introdotti i termini l’Autore potrà definirli, al fine di agevolare i richiami nel testo (ad esempio Regolamento (UE) 2016/679 può essere definito tra virgolette alte come “GDPR”);

Font
+

utilizzare il carattere Times New Roman, corpo 12, interlinea singola e senza formattazioni;

Grassetto
+

utilizzare il grassetto (bold) per evidenziare le parole chiave, le espressioni e i passaggi più significativi del contributo;

Lunghezza
+

contenere la lunghezza del contributo possibilmente entro i 10.000 caratteri spazi inclusi, eventualmente suddividendo in due o più contributi autonomi l’opera più lunga. Si tratta di limite consigliato per ragioni di leggibilità e di fruibilità del contenuto on line, che possono pertanto subire eccezioni d’intesa con la Redazione;

Note
+

evitare le note a piè pagina: la lettura sul web le sconsiglia. Se necessario è meglio utilizzare riferimenti nel testo tra parentesi. È invece buona prassi corredare il contributo con riferimenti a di letture consigliate anche on line;

Allegati
+

inviare in allegato unitamente il contributo, oppure segnalare mediante link, i documenti di particolare rilevanza (sentenza, circolare, linee guida, project work, ecc.), dei quali l’Autore vuole agevolare la lettura.

La Redazione di Filodiritto si riserva la facoltà di valutare la possibile pubblicazione di ciascun contributo o di rifiutarla, nonché il diritto di intervenire sull’opera per modifiche formali, anche in relazione a quanto previsto dal decalogo.