Andrea Serraino

Avv. Andrea Serraino

Avvocato in RomaDottore di ricerca in Ordine Internazionale e Diritti UmaniCultore della Materia in Diritto InternazionaleOrganizzazione Internazionale Diritto dell’Unione EuropeaUniversità degli Studi di Roma “La Sapienza”Facoltà di Scienze Politiche Nato a Lamezia Terme (CZ) il 29 gennaio 1976. FORMAZIONE PROFESSIONALE- Laureato in Giurisprudenza il 6 novembre 2001 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con la tesi in Diritto Internazionale dal titolo “Uso della forza armata a fini diversi dalla legittima difesa”.- Dal 24 febbraio 2005 è iscritto all’Albo degli Avvocati del Consiglio dell’Ordine di Roma.- Esercita la libera professione con particolare attenzione all’attività di recupero crediti per conto di società finanziarie, procedure concorsuali, consulenza per società multinazionali, diritto dell’unione europea, diritto internazionale privato, diritto civile, diritto commerciale, diritto penale.- Il 15 gennaio 2003 ha vinto il concorso per il Dottorato di Ricerca in Ordine Internazionale e Diritti Umani presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.- Il 16 giugno 2004 è intervenuto come oratore presso la Rocca di Narni al Seminario di Studio su “Terrorismo e Migrazione. Analisi di due fenomeni impropriamente abbinati”, organizzato in collaborazione con il Master in “Tutela Internazionale dei Diritti Umani” Università “La Sapienza” di Roma e l’Associazione “Città di Narni per la formazione superiore, gli studi universitari e la ricerca” esponendo il seguente argomento: “La qualificazione dello status giuridico del terrorista”.- Dal 16 settembre al 29 maggio 2004 ha partecipato con profitto e successo al Specialization Course in International Criminal Law: International Cooperation in Penal Matters presso l’ISISC – International Institute of Higher Studies in Criminal Sciences – di Siracusa presieduto dal Prof. Cherif Bassiouni- Ha partecipato attivamente a numerosi convegni, conferenze e tavole rotonde tra cui: dal 2 al 4 settembre 2004, Firenze, incontro di studio su La codificazione internazionale degli Stati alla prova dei fatti”, organizzato dall’Università degli Studi di Firenze - Dipartimento di studi sullo Stato; dal 7 all’11 settembre 2004, in qualità di delegato italiano per EuroDefense-Italia, al II Young Europeans Eurodefense Meeting: European Security and Defense – A Challenge of the Present, organizzato da Studies Center EuroDefense-Portugal presso l’Academìa Militar di Lisbona (Portogallo); dal 17 al 18 dicembre 2004, Messina, Tavola Rotonda su La nouvelle Charte arabe des droit de l’homme – Dialogue italo-arabe, organizzato da INTERCENTER, Centro Internazionale di Ricerche e Studi Sociologici, Penali e Penitenziari – Università degli Studi di Messina, Facoltà di Scienze Politiche – Réseau Méditerranéen de Formation et Recherche en Droits de l’Homme; dal 30 agosto al 3 settembre 2006, in qualità di delegato italiano per EuroDefense-Italia, al III Young Europeans Eurodefense Meeting: European Security and Defense – internal and external Security – mutual Interdipendence and the Need for an European Perspective, organizzato da EuroDefense-Deutschland presso il Gustav Stresemann Institut di Bonn (Germania).- Collabora all’attività didattica e di ricerca accademica delle cattedre di: Diritto Internazionale (Prof. Claudio Zanghì); Diritto Internazionale Privato (Prof. Massimo Panebianco); Diritto dell’Unione Europea (Prof. Avv. Augusto Sinagra); Diritto Diplomatico e Consolare (Prof. Amb. Arduino Fornara) presso la Facoltà di Scienze Politiche - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.- Durante l’anno accademico 2003/2004 e 2004/2005 ha avuto incarichi di docenza, con particolare attenzione per i diritti umani, il diritto penale internazionale, il diritto internazionale umanitario e il diritto internazionale dei conflitti armati, presso il Master in “Tutela Internazionale dei Diritti Umani”, Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”- Cattedra di Diritto Internazionale diretto dalla Prof.ssa Maria Rita Saulle attualmente Giudice della Corte Costituzionale.- Dal novembre 2004 è Cultore della materia in Diritto dell’Unione Europea presso la cattedra del Prof. Avv. Augusto Sinagra, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Facoltà di Scienze Politiche.- Il 6 luglio 2006 è stato proclamato Dottore di Ricerca in Ordine Internazionale e Diritti Umani presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” previa discussione della Tesi di Dottorato dal titolo: Lo status giuridico dei detenuti di Guantanamo Bay nel diritto internazionale.PUBBLICAZIONI- Ha contribuito all’edizione dei seguenti testi: Saulle M. R., Lezioni di Organizzazione Internazionale, Volume II, Le organizzazioni internazionali e i diritti umani, 2° edizione, ESI, Napoli, 2003; Saulle M. R., L’Europa tra Costituzione Asilo e Migrazione, ESI, Napoli, 2004. - Nota alla sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America (28 giugno 2004, nos. 03-334 e 03-343), in Rivista della Cooperazione Giuridica Internazionale, N. 19, gennaio-aprile 2005- Rapporto sul “II Incontro dei giovani europei” su Eurodefense Italia (supplemento a Rassegna, Mensile socio-culturale della A.N.R.P), N.1, Gennaio 2005, consultabile anche in internet al sito ufficiale di Eurodefense-Portugal al seguente indirizzo: http://eurodefense.aip.pt/Nac%20Activ.htm- La Sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del 9.6.2005 ed il procedimento contumaciale a seguito della riforma dell’art. 175 c.p.p. pubblicato on-line dall’Associazione dei Costituzionalisti Italiani all’indirizzo: www.associazionedeicostituzionalisti.it.- Les droits judiciaires selon la nouvelle Charte arabe des droits de l’homme. Analyse de nouvelles normes et compatibilité avec les standard internationaux in La Nouvelle Charte Arabe des Droit de l’Homme – Dialogue italo-arabe, Ed. Giappichelli, Torino, 2005.- Sono in corso di pubblicazione i seguenti contributi: 1. L’occasione perduta! La Decisione del 6 febbraio 2006 del Procuratore Capo della Corte Penale Internazionale sulla situazione in Iraq… un caso di accidia giuridica?; 2. Lo status giuridico del terrorista internazionale; 3. La c.d. clausola dello star del credere nel contratto di agenzia e la direttiva europea n. 86/253. Analisi di un caso della giurisprudenza italiana.5. I dispositivi medici di classe terza e il regime di responsabilità civile, penale ed amministrativa. 6. Il consenso informato. Aspetti di diritto.7. Le condizioni di ammissibilità del procedimento d’ingiunzione. - È socio giovane dell’AWR – Associazione per lo studio del Problema Mondiale dei Rifugiati.- È membro dell’AIDP – Association International de Droit Pénal fondata a Parigi nel 1924.- Ha una buona conoscenza dell’inglese e dei più diffusi programmi informatici.- Indirizzo e-mail:andrea.serraino@libero.it