Adelmo Manna

Prof. Adelmo Manna

1) Brevi cenni biografici sull’Autore

CURRICULUM

Il sottoscritto, Adelmo Manna, è nato a Roma il 12 marzo 1951.

Nel 1976 ha vinto il concorso per assegnista del Ministero della Pubblica Istruzione ed ha esercitato tale funzione nel quadro dell’Istituto di Diritto Penale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma.

 Nel 1981 ha superato il giudizio di idoneità a ricercatore, poscia confermato, sempre presso l’Istituto di Diritto Penale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma.

 Nel 1992 ha vinto il concorso di seconda fascia, prendendo servizio il 1° novembre 1992, e, come Associato di Istituzioni di diritto e procedura penale presso l’Università degli Studi di Bari, negli anni accademici 1992/93 e 93/94.

Negli anni accademici 94/95 e 95/96 lo scrivente è stato, invece, delegato dal Consiglio di Facoltà a ricoprire la cattedra di diritto penale presso la sede distaccata di Foggia.

Nel 1996 lo scrivente ha anche superato il giudizio di conferma in ruolo.

Dall’anno accademico 1996/97, quando la Facoltà di Giurisprudenza di Foggia si è resa autonoma, sino all’attuale, lo scrivente, trasferendo anche la propria cattedra da Bari a Foggia, è divenuto titolare dell’insegnamento di diritto penale, nonché, per supplenza, pure dell’insegnamento di diritto penale commerciale.

Infine il 15 marzo 2000 ha vinto il concorso di prima fascia per il diritto penale continuando il servizio presso l’Università di Foggia ed il 3 dicembre 2003 è diventato ordinario.

 

2) Descrizione dei contenuti del volume (schema provvisorio)

Parte prima - I principi del diritto penale. 1- Introduzione storica al diritto penale; 2- I principi politico-criminali che presiedono  all’allocazione penalistica; 3- Diritto penale e Costituzione: a) i beni giuridici di ascendenza costituzionale; b) i principi: b1) legalità e suoi corollari; b2) responsabilità penale personale; b3) rieducazione; 4- Interpretazione e diritto penale; 5- La legge penale nel tempo; 6- La legge penale nello spazio; 7- I limiti personali della legge penale. Parte secondaLa teoria generale del reato. 1- La distinzione dei reati in delitti e contravvenzioni; 2- Le ulteriori classificazioni; 3- Le partizioni e la costruzione separata dei tipi di reato; 4- Il fatto di reato: a) la condotta; 5-b) L’evento; 6-c) Il nesso causale; 7- L’omissione; 8- L’antigiuridicità; 9- Le singole cause di giustificazione; 10- Le peculiarità nell’omissione; 11- La colpevolezza; 12- Il dolo; 13- La colpa; 14- La preterintenzione; 15- La responsabilità oggettiva; 16- La colpevolezza nel reato omissivo; 17- Le forme di manifestazione del reato: a) il reato circostanziato; 18-b) Il delitto tentato; 19-c) Il concorso di persone nel reato; 20-d) Il concorso apparente di norme ed il concorso di reati; 21- La punibilità: Nozione, quale ulteriore elemento della teoria generale del reato; 22- Le condizioni obiettive di punibilità; 23- Le cause che escludono la punibilità (il reato o la pena). Parte terza - La teoria generale della pena: 24- La pena ed i suoi scopi; 25- Le pene principali; 26- Le pene accessorie; 27- Le misure alternative alla detenzione; 28- Le sanzioni sostitutive; 29- Le misure di sicurezza; 30- Le misure di prevenzione; 31- Le c.d. pene private; 32- La commisurazione della pena. Parte quarta – L’”evoluzione” del diritto penale: 33- L’illecito penale-amministrativo; 34- La responsabilità da reato delle persone giuridiche; 35- I progetti di riforma codicistica; 36- Conclusioni finali.

 

3) Specifiche fonti normative trattate in modo particolare

Costituzione; Codice penale.

 

4) Indicazione dei destinatari dell’opera

Studenti del Corso di Diritto penale della Laurea breve, delle Scuole per le Professioni Legali, delle Scuole Forensi, magistrati, avvocati, docenti di diritto penale.

 

 5) Indicazione delle Riviste alle quali inviare l’opera per recensione

Rivista italiana di Diritto e Procedura penale; Indice penale; Cassazione penale; Legislazione penale; Studium iuris; Diritto penale e processo.