Iscriviti al sito e alla newsletter di Filodiritto

Welcome kit in omaggio

ISCRIVITI

La pubblicazione di contributi, approfondimenti, articoli e in genere di tutte le opere dottrinarie e di commento (ivi comprese le news) presenti su Filodiritto è stata concessa (e richiesta) dai rispettivi autori, titolari di tutti i diritti morali e patrimoniali ai sensi della legge sul diritto d'autore e sui diritti connessi (Legge 633/1941). La riproduzione ed ogni altra forma di diffusione al pubblico delle predette opere (anche in parte), in difetto di autorizzazione dell'autore, è punita a norma degli articoli 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della menzionata Legge 633/1941. È consentito scaricare, prendere visione, estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto nella sezione Dottrina per ragioni esclusivamente personali, a scopo informativo-culturale e non commerciale, esclusa ogni modifica o alterazione. Sono parimenti consentite le citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore dell'articolo e dall'indicazione della fonte, ad esempio: Luca Martini, La discrezionalità del sanitario nella qualificazione di reato perseguibile d'ufficio ai fini dell'obbligo di referto ex. art 365 cod. pen., in "Filodiritto" (https://www.filodiritto.com), con relativo collegamento ipertestuale. Se l'autore non è altrimenti indicato i diritti sono di Inforomatica S.r.l. e la riproduzione è vietata senza il consenso esplicito della stessa. È sempre gradita la comunicazione del testo, telematico o cartaceo, ove è avvenuta la citazione.

Fai diventare anche tu la tua pretesa un diritto universamente riconosciuto: guida pratica

24 maggio 2017 -
Fai diventare anche tu la tua pretesa un diritto universamente riconosciuto: guida pratica

Bologna, 22 maggio 2017

    

Ho già scritto, sino alla nausea, che l’iter delle leggi è sempre più di carattere marketing-emozionale. Non mi sono ancora soffermato sul processo pre-legislativo, applicabile alla traiettoria delle leggi in materia di “nuovi diritti”: se ne potrebbe trarre un corso universitario, per diversi dipartimenti. Penso a matrimoni omosessuali, eutanasia e oggi a maternità surrogata, liberalizzazione della droga, reddito di cittadinanza, poliamore e pedofilia.

I tempi e i modi della battaglia sono cambiati dai tempi del capostipite – l’aborto, che da orrendo delitto, grazie ai professionisti del marketing legislativo è divenuto col tempo semplice e innocua interruzione volontaria di gravidanza – ma tutto sommato le strategie e le tattiche sono analoghe, anche se gli strumenti potenziati da Internet.

Mi sono divertito a cercare di elencare le fasi di questo processo, individuando il momento in cui la traiettoria diventa inarrestabile, non tollerando eccezioni e portando alla constatazione, a cui non è lecito replicare, secondo cui “la maggioranza del paese è favorevole”.

Alcune avvertenze prima della lettura:

  • è possibile cambiare l’ordine degli addendi, il risultato, come per le addizioni, non cambia;
  • le diverse fasi sono spesso associate le une alle altre e i tempi possono sovrapporsi;
  • i tempi tra una fase e l’altra possono variare sensibilmente, da qualche anno a qualche mese, per poi subire un’accelerazione repentina per le ultime fasi, dalla 20 in poi
  • le fasi possono variare non sostanzialmente da paese a paese, ho pensato all’Italia, ma le linee guida potrebbero essere applicate a tutti i paesi occidentali.

Ecco la mia guida:

1. alcune sparute avanguardie ancora non organizzate gettano la testa di ponte e suscitano un po’ di stupore, molta indifferenza e qualche battuta di spirito

2. opere che miscelano cronaca, narrativa, antropologia, psicologia e sociologia effettuano il primo sdoganamento

3. il fenomeno riceve il battesimo lessicale, prevale il termine con connotazioni positive (eu), romantiche, o, al più, tecniche

4. si formano i primi gruppi organizzati, o gruppi già organizzati e sperimentati estendono il proprio obiettivo

5. il fenomeno da contestato diventa espressione di libertà e/o di legittima ricerca della felicità: inizia lo storytelling positivo



About

  • Contatti
  • Redazione
  • Pubblicità
  • Avvertenze
  • Privacy
  • Cookie

Newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli più interessanti della redazione di Filodiritto, inserisci la tua mail:

Iscriviti alla newsletter

© Filodiritto 2001-2017

Filodiritto è un marchio di InFOROmatica S.r.l.
P.Iva 02575961202
Direttore responsabile: Antonio Zama
Tribunale Bologna 24.07.2007,
n.7770 - ISSN 2239-7752

Sempre aggiornato

Scrivi la tua mail per ricevere le ultime novità, gli articoli e le informazioni su eventi e iniziative selezionati dalla redazione di Filodiritto.

*  Email:

Leggi l'informativa sulla privacy

Sede legale e amministrativa InFOROmatica S.r.l. - Via Castiglione 81, 40124 - Bologna
Tel. 051.98.43.125 - Fax 051.98.43.529

Credits webit.it