Cannabis contro Covid per prevenire il virus

Studi recenti dimostrerebbero la capacità della cannabis di prevenire il Coronavirus
Cannabis contro Covid
Cannabis contro Covid

Cannabis contro Covid: l’uso della sostanza previene il coronavirus

Cannabis contro Covid. Sembra che alcuni studi recenti dimostrino la capacità della cannabis di prevenire il Coronavirus

Alcune sostanze contenute nella cannabis, difatti, penetrerebbero nelle cellule sane dell’utilizzatore.

I risultati sono contenuti in un accurato studio di laboratorio pubblicato nel Journal of Nature Products

Esistono, infatti, due sostanze che si trovano comunemente nella canapa (e quindi nella canabis) che si chiamano acido cannabigerolico, o CBGA, e acido cannabidiolico, o CBDA che aiuterebbero in questa prevenzione dall’infenzione da Covid.

Secondo i ricercatori della Oregon State University, queste due sostanze, infatti, avrebbero la capacità di combattere il coronavirus. 

In particolare, secondo quanto risulta dallo studio, i composti derivanti dalla cannabis si sono legati alle proteine di punta del virus e hanno bloccato una fase che l’agente patogeno usa per infettare le persone.
 

Cannabis contro Covid: efficace contro quali varianti?

Secondo gli studi sopra riportati, le due sostanze derivanti dalla cannabis sarebbero efficaci contro le varianti alfa e beta del virus

La canapa è una fonte di fibre, cibo e mangimi e gli estratti da essa derivanti vengono spesso usati per realizzare cosmetici e integratori alimentari.

La notizia, battuta da Il sole 24ore, ci porta anche le dichiarazioni di Richard van Breemen, un ricercatore del Global Hemp Innovation Center della Oregon State.

“Questi composti possono essere presi per via orale e hanno una lunga storia di uso sicuro negli esseri umani. Hanno il potenziale per prevenire e trattare l’infezione da SARS-CoV-2".

Dunque, tutti a consumare cannabis?

cannabis contro covid
cannabis contro covid

Cannabis contro Covid: l’abstract in inglese dell’articolo

As a complement to vaccines, small-molecule therapeutic agents are needed to treat or prevent infections by severe acute respiratory syndrome coronavirus-2 (SARS-CoV-2) and its variants, which cause COVID-19. Affinity selection–mass spectrometry was used for the discovery of botanical ligands to the SARS-CoV-2 spike protein. Cannabinoid acids from hemp (Cannabis sativa) were found to be allosteric as well as orthosteric ligands with micromolar affinity for the spike protein. In follow-up virus neutralization assays, cannabigerolic acid and cannabidiolic acid prevented infection of human epithelial cells by a pseudovirus expressing the SARS-CoV-2 spike protein and prevented entry of live SARS-CoV-2 into cells. Importantly, cannabigerolic acid and cannabidiolic acid were equally effective against the SARS-CoV-2 alpha variant B.1.1.7 and the beta variant B.1.351. Orally bioavailable and with a long history of safe human use, these cannabinoids, isolated or in hemp extracts, have the potential to prevent as well as treat infection by SARS-CoV-2.