Il vivandiere

Carcere
Carcere

Nelle aule lo si notava nominato in processi di criminalità organizzata, codifensore con i principi del Foro.

Le sue arringhe seguivano sempre quelle dei Maestri … ma nulla aggiungevano.

Ci si chiedeva perché venisse nominato …

Un giorno lessi: era latitante a Londra.

Aveva il vezzo di recapitare, in carcere, ai suoi assistiti graditi pensieri.