Art. 1923

Diritti dei creditori e degli eredi

Le somme dovute dall’assicuratore al contraente o al beneficiario non possono essere sottoposte ad azione esecutiva [Codice di procedura civile 491] o cautelare [Codice di procedura civile 670].

Sono salve, rispetto ai premi pagati, le disposizioni relative alla revocazione degli atti compiuti in pregiudizio dei creditori [Codice civile 2901] e quelle relative alla collazione [Codice civile 741], all’imputazione [Codice civile 737] e alla riduzione delle donazioni [Codice civile 555].

NOTA Questo articolo non è ancora commentato.
Leggi i commenti di approfondimento ai codici. Accedi o abbonati a Filodiritto.

Abbonati per avere accesso illimitato a tutti i contenuti Premium.

Sei già abbonato? Effettua il Login.