Condominio: per chi è obbligatorio il Green pass?

Condominio
Condominio

Condominio: per chi è obbligatorio il Green pass?


Condominio: dal 15 ottobre al 31 dicembre 2021, ai sensi del decreto-legge 21 settembre 2021 n. 127, l’obbligo del Green pass è esteso a tutti i lavoratori.

I professionisti, sia pubblici che privati, sono tenuti all’esibizione della certificazione verde per poter accedere ai luoghi di lavoro.

I datori di lavoro devono vigilare sul rispetto della normativa, individuando i soggetti incaricati e predisponendo le modalità di controllo e di verifica — anche a campione. I responsabili individuati dal datore di lavoro devono inoltre accertare e segnalare le possibili violazioni.


Condominio: Green pass per amministratori e dipendenti

Sebbene il decreto legge non si esprima in materia condominiale, l’amministratore, i suoi dipendenti e suoi collaboratori professionali — in quanto professionisti privati — sono tenuti a disporre del Green pass per poter accedere allo stabile. Così come il custode del condominio, il portiere e chiunque vi svolga un’attività lavorativa. Se il datore di lavoro è individuato nell’amministratore di condominio, inoltre, le verifiche e i controlli sono sottoposti alla sua attenzione e responsabilità, secondo quanto previsto dall’articolo 3, commi 4 e 5 del decreto.

Se il condominio, mediante l’amministratore, affida interventi professionali di qualsiasi tipo a imprese esterne, i professionisti coinvolti sono obbligati a disporre della certificazione verde. Con la differenza che il controllo della stessa è demandato al relativo datore di lavoro.
 

Condominio: Green pass anche per chi svolge altre attività

Il possesso della certificazione verde è obbligatorio per quanti prestano attività lavorativa presso lo stabile a qualsiasi titolo, ma pure per coloro che svolgono attività «di formazione o di volontariato» anche sulla base di contratti esterni (art. 1, c. 2).

L’obbligo di disporre del Green pass è perciò esteso a chiunque vi accede non solo per ragioni professionali, ma anche formative o di volontariato. Non può dunque accedere all’ente senza certificazione chi non sia un condomino e rientri in una categoria prevista dal secondo comma.


Condominio: Green pass obbligatorio per i condomini?

È pacifico che per l’accesso ai luoghi abitativi per fini non professionali non è richiesta nessuna certificazione verde. Ciascun condomino ha il diritto di accedere al condominio senza esibire nessun pass sanitario.

Si discute se il Green pass sia obbligatorio per accedere alla assemblea condominiale. Se questa si svolge in luogo esterno all’ente condominiale in cui sussiste l’obbligo di esibirla, sì.

Altrimenti, se l’assemblea si svolge all’interno condominio, si ritiene di escludere l’obbligatorietà del Green pass.

Via libera dunque alle assemblee effettuate all'interno delle sale condominiali